Ogni Scuola Waldorf nasce per libera iniziativa di un gruppo di persone che conoscono il valore della pedagogia steineriana e vogliono metterla a disposizione di una comunità.

NEWS

Lotteria di Natale

news pota il 19/12/2014

Oggi, 19 dicembre, è avvenuta l'estrazione della Lotteria di Natale 2014 della Scuola steineriana. Qui è possibile scaricare la lista dei 50 biglietti vincenti.

I premi dovranno essere ritirati entro il 30 gennaio 2015 presso la Scuola. Per informazioni telefonare al 041/472509.

Qui è possibile scaricare la lista dei premi in palio e il regolamento della Lotteria di Natale 2014

Laboratori per bambini - Mani in Festa

Quante cose si possono fare con le mani...

Parte il progetto "Mani in Festa", uno spazio lungo un anno in cui grandi e piccini possono trascorrere un pomeriggio stimolando la fantasia, creando con le mani cose belle divertendosi.

Pane e sale, laboratorio di panificazione

Domenica 1 febbraio dalla ore 15.00 alle ore 18.00, presso la Scuola.

Porte aperte

Giornata informativa sulla pedagogia steineriana.

Incontri con gli insegnanti per scoprire la pedagogia steineriana visitando la scuola.

Domenica 25 gennaio dalla ore 10.00 alle ore 13.00, presso la Scuola.

Conferenza

news pota il 19/12/2014

Venerdì 6 Febbraio 2015 alle ore 20.45, presso il teatro della Scuola, si terrà la conferenza dal titolo "L'importanza del ruolo materno e del ruolo paterno nell'educazione del bambino". Relatrice l'insegnante Anna Maria Serpente.

Conferenza

news pota il 19/12/2014

Venerdì 27 Febbraio 2015 alle ore 20.45, presso il teatro della Scuola, si terrà la conferenza dal titolo "Cosa vedono i bambini? Conversazione su cinema e televisione", Relatore l'insegnante Valerio Falcone.

Conferenza

news pota il 19/12/2014

Venerdì 13 Marzo 2015 alle ore 20.45, presso il teatro della Scuola, si terrà la conferenza dal titolo "Il significato delle malattie infantile". Relatrice la dottoressa Anna Maria Pino.

scuola

La Pedagogia Waldorf mira a sviluppare individualità libere cercando di riconoscere, coltivare e portare a manifestazione le potenzialit√† di ciascun bambino, rispettando i tempi della sua evoluzione fisica ed interiore.

Il bambino è un essere in divenire e le sue importanti trasformazioni sono in relazione alle diverse fasi di sviluppo, legate ad un ritmo di settenni.

Grande importanza hanno quindi le conoscenze su come, parallelamente ad importanti mutamenti fisici, si evolvono gradualmente le facoltà dell'animo umano: volere, sentire e pensare.

Da un lato deve essere educata la capacità di accogliere e comprendere il mondo esterno attraverso un affinamento dei sensi e, successivamente, la conquista di un rigoroso pensiero riflessivo.

Dall'altro bisogna curare nel bambino tutto ciò che lo rende attivo: il movimento fisico, la fantasia, l'espressività, la creatività, l'iniziativa.

Viene riconosciuta pari dignità alle materie intellettuali, artistiche e manuali, con la consapevolezza che dita abili producono agilità di pensiero.

Non ci si deve chiedere che cosa deve sapere e fare l'uomo nel contesto dell'ordinamento sociale esistente, bensì che cosa è già presente nell'uomo e che cosa può essere in lui risvegliato. Allora sarà possibile fornire all'ordinamento sociale l'apporto di forze sempre nuove, provenienti dalle nuove generazioni. Così saranno questi nuovi "uomini globali" a far vivere nell'ordinamento sociale gli elementi da essi apportati, e non, al contrario, l'ordinamento sociale esistente a imporre alle nuove generazioni comportamenti predeterminati.

Rudolf Steiner